SERIE C, TERZA VITTORIA DI FILA PER I VIGILI
Monday - November 4, 2019 2:47 pm     Article Hits:69     A+ | a-
VIGILI DEL FUOCO RE 3
TACCINI GREEN STAR MO 0
(25-20, 25-16, 25-18)
Vigili del fuoco Reggio Emilia: Armani 2, Bulgarelli 18, Mariani 7, Mazzali 12, Viola, Gianserra 4, Piccinini 4, Corbetti, Barbieri 8, Silvestri, liberi Giovanelli e Pergreffi. Allenatore Paolo Sassi, assistente Lorenzo Codeluppi.

Partiamo da chi non bisogna dimenticare.
Luca Corbetti, Andrea Viola, Mattia Pergreffi, Davide Silvestri non hanno visto il campo ma senza il loro supporto, ogni giorno della settimana, in ogni singolo allenamento, non saremmo a punteggio pieno in classifica.
Nove punti in 3 partite e terzo posto in classifica prima della giornata di riposo sono un bottino entusiasmante per la truppa di Paolo Sassi.
Contro la neopromossa Taccini, nella serata dedicata allo sponsor GraIn Service, lo starting six che scende in campo è formato da Luca Armani, Marco Piccinini, Andrea Mariani, Gabriele Mazzali, il capitano Marco Bulgarelli, Alessandro Gianserra e il libero Fabio Giovanelli.
Primo set senza infamia ne lode, partiamo piano, soffriamo come al solito in ricezione e siamo poco incisivi dalla linea dei 9 metri.
Si gioca punto su punto fino al 17 pari poi un break, con una buona serie di battute di Luca Armani ci porta a 22. Da lì tutto è più semplice e chiudiamo 25 - 20.
Stesso sestetto in partenza del secondo set.
Miglioriamo la ricezione che consente ad Armani di innescare maggiormente i centrali, piazziamo meglio il muro ma è Gabriele Mazzali a salire in cattedra o meglio, uscire dal libro di Paulo Coelho e trasformarsi nel Guerriero della Luce. Sbaglia pochissimo in attacco, lo prendono solo una volta a muro e mette a segno buona parte dei suoi 12 punti a referto.
A Gianserra non riesce la trasformazione completa in Capitan America e coach Sassi lo sostituisce con un pimpante Samuel Barbieri che si presenta subito agli avversari passando dalla zona due. 25 - 16 e 2 - 0 per noi.
Si parla sempre di chi il punto lo mette a segno, ma una citazione particolare in questo secondo set va anche alle ottime difese del nostro libero Fabio Ant-Man Giovanelli il quale ci consente rigiocate che vanno a referto.
Nel terzo set Samuel Barbieri resta in campo al posto di Gianserra;
silenzioso è invisibile come Aragorn, combatte come il Re ed ogni suo colpo risulta mortale per il tabellone avversario.
È il nostro miglior set.
Si vedono anche i centrali Mariani, tagliente come Wolverine, e Piccinini; con ottimi muri il primo è un paio di realizzazioni veloci il secondo.
Ma l’attrazione del set è lui, il nostro numero 23.
Nessuno se ne accorge, vola velocemente su Asgard, recupera il martello, si trasforma in Thor e inizia il suo show.
Il punto conclusivo del match non può che essere suo, dopo che la nostra Arma Letale Luca Armani infila ancora una serie di insidiose battute che mettono in difficoltà la ricezione modenese e ci portano rapidamente a 24.
L’ultimo attacco dalla zona 2 fa scoppiare gli spalti di una Canossa finalmente ricolma di pubblico, con la presenza dei nostri Under 14 che alla fine della partita possono godersi i loro beniamini scambiando qualche palleggio; anche questa è pallavolo! (f.p.)

#orgogliosidiesserenoi